Il mio tassello per un grande puzzle

Da bambina pensavo ai miei 24 anni come all’età giusta per una gravidanza. Principalmente per imitazione verso mia madre, mio unico modello femminile, che a 24 anni mi ha messa al mondo.

Qualche giorno fa ho compiuto anche io 24 anni e realizzo come lontana sia per me la sola idea di prendere la stessa decisione di mia madre. Impraticabile per me oggi e difficile da immaginare in un futuro.

Ho iniziato a pensarci due anni fa quando una mia cara amica, con cui sono cresciuta e con cui ho condiviso tutto fino all’adolescenza, ha avuto una bambina. Ora viviamo lontane e ci vediamo poco, ma pensarla madre, vederla madre, mi ha destabilizzata. Continua a leggere

#SAVE194 e la creatività delle donne

L’11 giugno leggo un post collettivo che invita a tenere alta l’attenzione sul 20 giugno, giorno in cui “L’articolo 4 della 194 sarà all’esame della Corte Costituzionale che ne dovrà esaminarne la legittimità, in quanto violerebbe  gli articoli 2, (diritti inviolabili dell’uomo), 32 I Comma (tutela della salute) e rappresenta una possibile lesione del diritto alla vita dell’embrione, in quanto uomo in fieri”.

So subito da che parte stare. Pubblico qui il post di Loredana Lipperini, Giorgia Vezzoli, Giovanna Cosenza , Lola, Chiara Lalli,

Lorella Zanardo, Dol’s.it, Si fa presto a dire mamma, Femminismo a Sud e poi condiviso su tanti altri blog

… e inizio a scrivere su twitter #save194 in tutte le salse

A lanciare l’hashtag #save194 su twitter è stata proprio Loredana Lipperini, seguita poi da tante tantissime persone, principalmente donne.

#SAVE194 diventa Trend Topic e ne hanno parlato anche su Repubblica, Il Fatto Quotidiano e altri. Continua a leggere