Diamo i numeri… (50e50 su Milano e 194/78 su Roma)

Il 20 e 21 giugno ci sono state due sentenze molto importanti. Per le donne, per la democrazia.

Sulla sentenza della Corte Costituzionale in merito alla costituzionalità della legge 194/78 ho già scritto e rilanciato il post di Loredana Lipperini.

La sentenza del 21 giugno riguarda invece la democrazia paritaria.

Come potete leggere sul pdf pubblicato da Lorella Zanardo, il Consiglio di Stato ha dichiarato illegale la giunta della Regione Lombardia. Confermando il giudizio del Tar, è stata infatti ribadita la violazione della legge comunitaria, nazionale e regionale in merito alla composizione della giunta. Formigoni al momento tace. Continua a leggere

#apply194

Anche io condivido e rilancio questo post.

È accaduto ieri. Mentre i giudici della Consulta decidevano sulla legittimità costituzionale dell’articolo 4 della legge 194 sull’interruzione di gravidanza, erano a Roma, Napoli, Salerno, Bologna, L’Aquila, Mestre, Torino, Milano, Livorno, Reggio Calabria. Erano a Londra. Erano in rete: su Facebook, dove venivano condivise notizie e fotografie dai presidi. Erano su Twitter, dove lo hashtag #save194 veniva rilanciato continuamente fino all’annuncio: la Corte respinge il ricorso giudicando “manifestamente inammissibile” la questione di legittimità sollevata.

Erano le donne e gli uomini che ribadivano diritto di scelta. La sentenza ha dato loro ragione.

Tutto finito? No. Tutto comincia, e comincia adesso. Continua a leggere

Aggiornamento: #SAVE194 e la creatività delle donne 2.0

Come ho potuto dimenticare il tweet di @FikaSicula alias Femminismo a Sud…

IL PREZZO PER UN ORGASMO NON PUO’ ESSERE L’ESPROPRIAZIONE DEL NOSTRO CORPO! #SAVE194

Ma infondo gli aggiornamenti servono non solo ad aggiungere novità, ma anche a rimediare alle dimenticanze!

Forse gli aggiornamenti servono anche per migliorarsi e visto che avevo concluso l’altro post con la promessa di non citare principalmente i tweet di due donne… io inizio l’aggiornamento proprio con loro! Continua a leggere