Ecco perchè è importante avere donne a capo dei giornali

Questa la copertina di Panorama del 28 giugno. La prima pagina viene dedicata alla rappresentazione dell’ennesima donna  sottomessa (sottomissione rivendicata con orgoglio).

Panorama non è certo una rivista che solitamente dedica le proprie copertine a dei libri. Però se si tratta di sbattere in prima pagina una donna sexy e sadomaso è chiaro che un’eccezione si può fare.

Il direttore Giorgio Mulè sapeva che in tant@ ne avrebbero parlato, era quello che voleva e lo sappiamo. Però quello che non aveva previsto era sicuramente la reazione di Cipriana Dall’Orto e di Vera Montanari, direttore di Donna Moderna e Grazia.

L’errore di Mulè è stato proprio quello di sottovalutare le sue colleghe. Prima ancora che le sue lettrice e i suoi lettori.

Perchè, anche se a  molti fa comodo pensare alle donne come sottomesse, la realtà è ben diversa. E lui l’ha sperimentato.

Il mondo dell’informazione ha molto da lavorare, sia sul linguaggio che sulla rappresentazione.   Il giornalismo sessista da quattro soldi ancora regna padrone, ma episodi come questi ci ricordano che almeno non ha più il monopolio assoluto.

Naturalmente non hanno tardato ad arrivare commenti che descrivono le due direttore come streghe o fasciofemministe alla riscossa, ma questa è solo noiosa e vecchia ordinaria amministrazione.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...