Parabéns Pessoa!!

Il 13 giugno a Lisbona è la festa di Sant’Antonio da Lisbona (lo stesso Sant’Antonio che noi conosciamo come da Padova!!).

Per tutto il mese di giugno la città si ferma a festeggiare. Musica, danze, cibo e alcool.

Lisbona profuma di sardinhas cucinate per strada.

Nei primi giorni mi sono fatta contagiare da questo entusiasmo, ma non ieri sera!

Con amiche, amici e coinquiline decido di dirigermi nel quartiere centrale della festa: l’Alfama.

Alfama è magica, sembra ferma nel passato con le sue case arroccate e persone semplici.

Ma ieri sera non riuscivo a vedere la magia…

Troppa gente, molta della quale abbastanza molesta. Ad ogni passo musica altissima, che cozza con quella accanto.

Insomma una capitale europea nel 2012 completamente invasa e bloccata per la festa di un santo! Non lo posso concepire…

E per non fare il bastian contrario tra amic@ esaltat@ da quello che io ritengo assurso, decido di incamminarmi verso casa.

Non racconto i particolari e le difficoltà per fare venti passi, vi lascio immaginare…

Arrivata a Largo do Chiado vedo un gruppo di ragazzi che giocano con la statua di Pessoa, l’ho visto fare altre volte e mi è sempre piaciuto. Lo rendeva in un certo senso vivo.

Ma ieri “sera” (erano già le 3 di notte) quell’immagine di quattro ragazzini ubriachi che sfottevano quella statua, magari senza nemmeno sapere chi rappresentasse, mi ha creato disagio.

Mi sentivo come di dovermi scusare con lui per loro.

Poi però torno a casa, faccio due parole sotto casa con delle persone e vado a dormire.

Questa mattina mi sveglio e vedo su twitter che oggi è l’anniversario della nascita di Pessoa.

E tutto assume un senso…

Lisbona oggi è in festa e lo è per onorare un santo.

Niente che ricordi, omaggi, renda giustizia a Pessoa.

Esco a comprare le sigarette e lo vedo.

Immobile tra i tavoli della Brasileira, bar in cui si fermava a scrivere i suoi capolavori.

Oggi come allora invisibile.

Casomai lo nota qualche turista di giorno e qualche ragazzino ubriaco di notte.

Senza pensare mi avvicino alla statua e accarezzo il volto.

Cerco di trasmettergli un pò di umanità, magari l’ha fatto anche qualcun’altr@ prima di me.

Infondo era l’unica cosa che voleva si ricordasse di lui:

“Se depois de eu morrer, quiserem escrever a minha biografia. Não há nada mais simples.
Tem só duas datas – a da minha nascença e a da minha morte. Entre uma e outra todos os dias são meus.
 
“Se dopo la mia morte volessero scrivere la mia biografia, non c’è niente di più semplice.
Ci sono solo due date – quella della mia nascita e quella della mia morte. Tutti i giorni fra l’una e l’altra sono miei.”
 
 
Annunci

Un pensiero su “Parabéns Pessoa!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...